RISCALDAMENTO PREPARTITA OTS

 

Supponendo che la gara inizi alle 14.30 (e dando per scontato che ci si presenti al campo con il dovuto anticipo), il riscaldamento deve essere svolto su un periodo di 15-20 minuti avente, come estremi, le 13.50 e le 14.15. Si suggerisce di seguire il seguente procedimento:

2-3 minuti di corsa blanda, durante la quale svolgere esercizi di mobilità degli arti superiori;

10 minuti in cui svolgere i seguenti esercizi:

  • Esercizi di mobilità (torsioni del busto, abduzioni/adduzioni degli arti inferiori…);
  • Alternare brevi distanze di corsa laterale e all’indietro a leggeri allunghi;
  • Eseguire cicli di skip alternati a leggeri allunghi;

1 minuto di corsa blanda per recuperare;

3 minuti in cui eseguire 3-4 allunghi decisi dalla linea di porta fino a quella mediana (recuperando sul percorso inverso);

2-3 minuti di stretching (massimamente per gli arti inferiori).

Si ricorda inoltre che il riscaldamento va eseguito SUL TERRENO DI GIOCO, possibilmente sul lato opposto alle tribune, e indossando calzettoni e pantaloncini della divisa ma NON la maglia con cui si arbitrerà (si usi un indumento tecnico neutro, preferibilmente la maglietta messa a disposizione dalla Sezione).

Infine, si noti che un riscaldamento intenso ed efficace è fondamentale per la buona riuscita della gara: oltre a essere, soprattutto, un’arma indispensabile per la prevenzione degli infortuni, esso costituisce anche il biglietto da visita con cui l’arbitro si presenta a giocatori e dirigenti (non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione!).

P.S. è inportante ricordare che un buon riscaldamento non garantisce certo un’altrettanto buona prestazione atletica se non vi è dietro un lavoro costante durante la settimana!